Marmellata di pesche...come si procede?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

070812

Messaggio 

Marmellata di pesche...come si procede?




Qual'è la ricetta per un'ottima marmellata di pesche casalinga? Come si deve procedere?

Genovese

Numero di messaggi : 6
Località : Chiavari
Data d'iscrizione : 17.05.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Marmellata di pesche...come si procede? :: Commenti

avatar

Messaggio il Mer Ago 15, 2012 6:36 am  Eugenio

Genovese ha scritto:Qual'è la ricetta per un'ottima marmellata di pesche casalinga? Come si deve procedere?
Ti dico come la faccio io. Siccome utilizzo la pectina non saprei se definirla al cento per cento casalinga. Eventualmente puoi sostituire la pectina con una mela o col succo di limone. Ecco la mia ricetta copiaeincollata dal mio libro Le ricette di una famiglia genovese

Questo metodo vi permette di realizzare dell’ottima marmellata sufficientemente densa pur non utilizzando grandi quantità di zucchero.
Pulite e asciugate la frutta che dev’essere sana e non troppo matura. Tagliatela a pezzi e mettetela in una pentola di acciaio inox mescolandola con della pectina nella dose indicata sulla confezione. La pectina si compra in drogheria o al supermercato ed è un gelificante naturale ricavato da alcuni frutti come le mele. Lasciare riposare mezz’ora, metterla al fuoco per altra mezz’ora, spegnere e lasciare riposare almeno quattro ore.
Rimettere sul fuoco e quando la frutta inizia ad essere calda aggiungere lo zucchero in proporzione secondo il vostro gusto. Io metto 4 etti di zucchero ogni kilo di frutta. Lasciate cuocere a fuoco lento per circa 45 minuti. Mettetela calda in vasetti a chiusura ermetica che devono essere ben asciutti e pulitissimi. Chiudete subito i vasetti, etichettateli e conservateli in luogo fresco e asciutto. Si manterrà anche tre o quattro anni.

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum