Lessare le patate

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

040909

Messaggio 

Lessare le patate




Ovvero come riuscire a fare qualcosa che a me sembra impossibile: le mie patate lesse sono sempre, invariabilmente, farinose all'esterno e troppo dure all'interno. Cuocendole di più, si sfarinano del tutto e vanno bene solo per il puré...

Quindi vi chiedo:
1) l'acqua in cui immergere le patate dev'essere calda o fredda?
2) vannno sbucciate prima della cottura o dopo?
3) l'acqua va salata?
4) indicativamente, per patate di grandezza media, quanti minuti si devono cuocere?
5) che tipo di patata è indicato?

Grazie....

Ele ovvero l'utonta gastronomica
avatar
Eugenio
Admin

Numero di messaggi : 957
Età : 67
Località : Genova
Data d'iscrizione : 19.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://lenostrericette.altervista.org/Libro/Libro.html

Tornare in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Lessare le patate :: Commenti

avatar

Messaggio il Ven Set 04, 2009 12:29 pm  Eugenio

Ecco le risposte:

1 - Le patate vanno immerse inn acqua fredda
2 - Vanno sbucciate dopo la cottura
3 - L'acqua va salata
4 - Il tempo dipende dalla qualità delle patate, direi da 30 minuti a 35,
per quelle grosse anche 40 minuti.
5 - Patate belle sode e non farinose. Fra le qualità che abbiamo in Italia scegli
quelle gialle (buccia e polpa gialla), assolutamente no bianche, vanno
bene anche certi tipi di montagna, difficilmente reperibili

Riepilogando patate gialle sode di ottima qualità, fatte bollire con la buccia
in acqua salata fredda per 30/35 minuti.

Sofia

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Set 04, 2009 9:44 pm  mirella

Ciao Ele!
Io intervengo solo per dirti...che sei trooooppo simpatica!!!!!!!!



Ciao bella
!!

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Set 05, 2009 8:38 am  Eugenio

Mamma mia! Anche un argomento apparentemente così semplice è pieno di molti piccoli problemi. Io quando le faccio lessare con la buccia non metto il sale ma non ho un vero motivo per farlo (a parte il genovese risparmio Cool ). E' solo che in casa mia si è sempre fatto così. E per gli gnocchi uso quelle bianche.
Eugenio

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Set 05, 2009 2:23 pm  Ele

mirella ha scritto:Ciao Ele!
Io intervengo solo per dirti...che sei trooooppo simpatica!!!!!!!!



Ciao bella
!!

Grazie Mirella, sei un tesoro Smile

I miei problemi però permangono, non mi vengono bene neanche facendo come dice Sofia Cool

Che nervi, la prima volta che ho provato a fare un risotto mi è venuto benissimo e quando faccio delle banalissime patate bollite quasi mi vergogno a portarle in tavola, ditemi voi se è normale..

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Set 05, 2009 6:08 pm  Eugenio

Ele ha scritto:
Che nervi, la prima volta che ho provato a fare un risotto mi è venuto benissimo e quando faccio delle banalissime patate bollite quasi mi vergogno a portarle in tavola, ditemi voi se è normale..
Ma dipende moltissimo dalla qualità delle patate e ormai patate buone è difficilissimo trovarle. Quand'ero bambino avevamo una cascina in piemonte e quelle patate erano la fine del mondo.
Eugenio

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mar Set 08, 2009 3:07 pm  fabio

con piacere ho preso conoscenza di questa iniziativa,che a mio avviso è molto più importante delle ricette,e do il mio contributo.
Quando fate gli gnocchi e le patate sono molto acquose per evitare di farli troppo duri per via della farina in eccesso,usate la farina divisa a metà tra la 0 e la semola di grano duro,laquale assorbe con maggiore facilità l'acqua.
Se dovete travasare del miele prendete un cucchiaio di legno,immergetelo nella farina eetrasferite il miele,vrete che nemmeno una goccia di miele rimarrà attaccata al cucchiaio.
fabio

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Set 08, 2009 4:53 pm  Eugenio

Grazie Fabio, come sempre arrivi sempre al momento giusto Very Happy . Non conoscevo nessuno di questi due "trucchi", ne farò tesoro sunny .
Eugenio

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Set 08, 2009 6:21 pm  germana

Eugenio ha scritto:Ecco le risposte:

1 - Le patate vanno immerse inn acqua fredda
2 - Vanno sbucciate dopo la cottura
3 - L'acqua va salata
4 - Il tempo dipende dalla qualità delle patate, direi da 30 minuti a 35,
per quelle grosse anche 40 minuti.
5 - Patate belle sode e non farinose. Fra le qualità che abbiamo in Italia scegli
quelle gialle (buccia e polpa gialla), assolutamente no bianche, vanno
bene anche certi tipi di montagna, difficilmente reperibili

Riepilogando patate gialle sode di ottima qualità, fatte bollire con la buccia
in acqua salata fredda per 30/35 minuti.



Sofia

Io non salo l'acqua delle patate perché poi pulisco l'argenteria. Viene lucidissima e non iquina come i prodotti che si trovano in commercio.

ciao ciao
Germana

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Set 08, 2009 6:24 pm  germana

fabio ha scritto:con piacere ho preso conoscenza di questa iniziativa,che a mio avviso è molto più importante delle ricette,e do il mio contributo.
Quando fate gli gnocchi e le patate sono molto acquose per evitare di farli troppo duri per via della farina in eccesso,usate la farina divisa a metà tra la 0 e la semola di grano duro,laquale assorbe con maggiore facilità l'acqua.
Se dovete travasare del miele prendete un cucchiaio di legno,immergetelo nella farina eetrasferite il miele,vrete che nemmeno una goccia di miele rimarrà attaccata al cucchiaio.
fabio

Ottimo, grazie Fabio
ciao
germana

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Set 08, 2009 6:49 pm  Sofia

germana ha scritto:
Eugenio ha scritto:Ecco le risposte:

1 - Le patate vanno immerse inn acqua fredda
2 - Vanno sbucciate dopo la cottura
3 - L'acqua va salata
4 - Il tempo dipende dalla qualità delle patate, direi da 30 minuti a 35,
per quelle grosse anche 40 minuti.
5 - Patate belle sode e non farinose. Fra le qualità che abbiamo in Italia scegli
quelle gialle (buccia e polpa gialla), assolutamente no bianche, vanno
bene anche certi tipi di montagna, difficilmente reperibili

Riepilogando patate gialle sode di ottima qualità, fatte bollire con la buccia
in acqua salata fredda per 30/35 minuti.



Sofia

Io non salo l'acqua delle patate perché poi pulisco l'argenteria. Viene lucidissima e non iquina come i prodotti che si trovano in commercio.

ciao ciao
Germana



Questa non la sapevo, interessantissima!!!!!!!!!
Con tutta l'argenteria che ho in giro per casa e mi ostino e non ritirare in qualche
armadio è da provare Smile
Grazie Germana.
Ciao
Sofia

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mar Set 08, 2009 6:55 pm  Sofia

fabio ha scritto:con piacere ho preso conoscenza di questa iniziativa,che a mio avviso è molto più importante delle ricette,e do il mio contributo.
Quando fate gli gnocchi e le patate sono molto acquose per evitare di farli troppo duri per via della farina in eccesso,usate la farina divisa a metà tra la 0 e la semola di grano duro,laquale assorbe con maggiore facilità l'acqua.
Se dovete travasare del miele prendete un cucchiaio di legno,immergetelo nella farina eetrasferite il miele,vrete che nemmeno una goccia di miele rimarrà attaccata al cucchiaio.
fabio


Anch'io non conoscevo questi due trucchi!!!!!!!!!!!!!!!
Ma quante cose non sappiamo affraid
Bellissima questa nuova sezione cheers
Sofia

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Set 09, 2009 2:28 pm  germy

Posso dare anch'io un piccolo contributo? Mi è stato detto che tutta la verdura che nasce sotto terra (patate, carote non mi viene in mente nulla altro ma ce ne sono) deve essere cotta ad acqua fredda. Ovviamente non parlo di verdura in foglie.
germy

Eugenio per gli gnocchi sono ottime le patate a buccia rossa. Dicono siano le migliori
Ciao
germy

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Set 10, 2009 8:19 am  Eugenio

germy ha scritto:Posso dare anch'io un piccolo contributo? Mi è stato detto che tutta la verdura che nasce sotto terra (patate, carote non mi viene in mente nulla altro ma ce ne sono) deve essere cotta ad acqua fredda. Ovviamente non parlo di verdura in foglie.
germy
germy
Proprio vero che non si smette mai di imparare. Fra qualche mese faremo un librino con tutti questi accorgimenti.
Eugenio

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum